Adesso é ufficiale: quei matti della Viniskia’s Band si son messi al lavoro per sviluppare un nuovo progetto.

Oltre al sottoscritto (incaricato di creare la cover del disco) erano presenti Viniskia, zia Carla, G.R. Debordi e udite, udite, Calvo Pepàsh.

Di Pino Delirio nessuna traccia.

Non posso dirvi più di tanto perché altrimenti Hunter mi prende a mazzate. Per la cronaca posso solo raccontarvi che tra whisky, giallini e maraschini siam venuti via “in piega” .

Non vi nascondo che questa volta, senza cugini cagacazzo, potrebbe nascere qualcosa di definitivo per la storia della musica.

Vi terrò aggiornati.

Kubo.

Annunci